Get Adobe Flash player

Capelli per Ooak Dolls

I materiali più diffusi per i capelli delle nostre bambole sono: Lana di capra tibetana (Tibetan Lamb Wool), Filato di Seta Tussah, Viscosa e capelli sintetici.

Tibetan Lamb

tibetan lamb

È un tipo di lana morbidissima che assomiglia molto ai capelli umani e può essere lunga anche 10-12 cm.

Originariamente era ricavata da capre del Tibet ,oggi in via di estinzione. Questo tipo di capre vengono anche allevate anche in Cina, Mongolia, Iran, Afganistan, Turchia, Sud Africa, e Stati Uniti e da questi luoghi arriva infatti la lana che solitamente utilizziamo.

Un fattore che rende il mohair pregiato è l’attitudine ad essere tinto: la coloritura risulta uniforme e resistente, ben radicata nella fibra.

Può essere tinta sia con normali tinte da parrucchieria o con coloranti alimentari anche se in commercio si trova dei più svariati colori.

Mi è capitato di sentire di persone che si rifiutano di utilizzarla proprio per l’orgine animale che essa ha.. ebbene vorrei qui sfatare un mito..

Le capre non vengono uccise per prender loro la lana, bensì vengono rasate. Il loro pelo viene filato e trattato per i diversi utilizzi.

Può capitare di trovare in commercio quadrati di lana attaccati a della pelle. Ebbene, non uccidono la capra per il gusto di farlo… Se l’animale viene ucciso è solo ed esclusivamente per uso alimentare, quindi viene recuperata la loro pelle/pelo per destinarlo all’industria tessile.

È proprio per questo motivo che spesso troviamo “capelli” di consistenza diversa, più spessi o più fini, più morbidi o più increspati.. tutto dipende dalla tipologia e dall’età della capra.

Concludendo quindi, potete star tranquilli che non venga ucciso nessun animale solo ed esclusivamente per darvi un pò di capelli per le vostre bambole!!

 

Filato di Seta Tussah

seta_grezza

La Seta Tussah (o tussar), detta anche seta selvaggia, è una seta ottenuta dai bozzoli dei bachi da seta che vivono allo stato naturale nelle foreste tropicali e semi-tropicali. La seta è raccolta dopo lo sfarfallamento della crisalide. Poiché il baco in questo caso mangia foglie di molte specie di alberi, ricchi in tannino, la seta ha colorazioni naturali molto varie dal crema, al beige, al miele, al marrone scuro. Il caratteristico color miele è spesso prodotto quando i bachi si nutrono sulle foglie di quercia. Esistono molte varietà e tipi di seta selvaggia. La seta Tussah è generalmente più resistente rispetto alla seta ottenuta in allevamento. E’ quindi una seta completamente biologica e viene chiamata “Seta della Pace”. Spesso la tintura viene effettuata con coloranti vegetali.

Viscosa

viscosa

La viscosa è una fibra artificiale che imita la morbidezza delle fibre vegetali. Prodotta da polpa di vari tipi di legno e lavorata poi con agenti chimici.

Per le sua lucentezza e morbidezza viene anche chiamata “seta artificiale”.

Condividi!

Lascia un commento

o