Get Adobe Flash player

Tutorial viso di Anna Fantinel – Parte 1

redanny

Tempo fa mi era stato chiesto se facevo corsi o per lo meno se tra i tutorial che avrei fatto ne avessi in programma uno sulle ooak, avevo risposto che mi sarebbe piaciuto con il tempo realizzarne alcuni e dopo non molto avevo iniziato a lavorarci sopra, ma poi per vari motivi e per alcune persone che si erano appropriate di alcuni miei tutorial e lavori assumendosene la paternità….ero rimasta un po’ amareggiata e mi ero fermata.
Ma ora a distanza di tempo e soprattutto grazie a delle persone che mi hanno scritto dicendomi quanto gli fossero stati d’aiuto i miei tutorial, ho pensato che per poche che si comportano in maniera scorretta ce ne sono moltissime che apprezzano quello che ho fatto e così ho ripreso in mano il mio tutorial e questa volta l’ho portato a termine.
Più che un tutorial e solo un mostrare come faccio io a realizzare una testolina ooak, questo vuol essere solo un esempio per chi si vuole avvicinare a questa (per me) meravigliosa tecnica, so che ci sono delle persone molto più brave e qualificate di me e sicuramente ci sono molti altri metodi, questo è solo quello che faccio io.

Materiale necessario

Pasta polimerica ( prosculpt, living doll, cernit, fimo, ecc)

Attrezzi

Questi sono quelli che mi sono accorta di usare di più per lavorare dove le dita non arrivano ma ognuno ha i suoi preferiti.

attrezzini

Pronti?

Iniziamo!

Prendo una noce della pasta che ho scelto, l’ammorbidisco con le mani e gli do una forma a uovo con la punta rivolta verso il basso.

1

Adesso con una punteruolo o uno stuzzicadenti, faccio una linea verticale dividendo a metà l’uovo e segno tre linee orizzontali, queste mi saranno d’aiuto per vedere dove posizionare gli occhi, il naso e la bocca.

2

Ora, io uso una delle due mirette di legno, la seconda della foto, premo sulla pasta sopra la prima linea orizzontale, da un lato e dall’altro della linea verticale, creando due avvallamenti, le cavità degli occhi.

3

Con uno stuzzicadenti o un bulino segno due linee agli angoli degli occhi come vedete nella foto e una sotto per formare il naso,

4

ora con le dita o le mirette in legno pizzico in su la pasta cercando di realizzare il naso, se qualche volta per vari motivi non mi riesce e allora uso il metodo ad aggiunta cioè faccio un piccolo rotolino di pasta e lo applico dove deve venire il naso.

6

5

Adesso, nella zona sotto l’occhio dove vedete posizionato il mio ditone, con le mirette o con il dito cerco di abbassare un po’ le guance, di solito se faccio un visino per una fatina baby questa parte la salto perchè i bambini hanno le guanciotte più paffutelle.

7

Nell’ultima linea orizzontale, con la miretta di legno faccio un segno più profondo e con il bulino o uno stuzzicadenti segno due buchini ai margini.

8

Ora con la miretta in legno, incomincio ad evidenziare il labbro inferiore e poi passo a quello superiore.

9

Faccio un piccolo rotolino di pasta, ne taglio un pezzettino,

10

e lo posiziono sul labbro inferiore per dargli maggiore spessore e

11

erco di lisciare in modo da far scomparire le linee di congiunzione.

12

Ripeto gli stessi passaggi anche per il labbro superiore, poi metto una piccolissima pallina di pasta al centro del labbro superiore e con un pennellino lo faccio aderire bene e sparire le linee di congiunzione, sempre con il pennellino cerco di togliere tutti segni che non hanno niente a che fare con il visino.

14

A questo punto ritorno a lavorare il naso, faccio due piccole palline che posiziono alla base del naso per farne le narici, con il pennello livello bene e tolgo tutti i brutti segni che vedo sul naso,

15

con il bulino faccio due piccoli fori per le narici e il naso è terminato.

 16

17

Continua qui

 

Condividi!

Una risposta a Tutorial viso di Anna Fantinel – Parte 1

Lascia un commento

o